L'unica via per la libertà

 



Noi siamo sempre in cammino, un cammino instancabile, perché noi dobbiamo Riconquistare la libertà. È fondamentale, la Libertà è insita nella persona, è come l’aria. Se non c’è la libertà, non si respira. Noi vogliamo un nuovo soggetto politico, noi vogliamo un paese in cui possiamo parlare, in cui quel grande articolo 21 della Costituzione sia rispettato, esprimere il nostro pensiero, con la parola e con qualsiasi altra forma di diffusione. È fondamentale, è insito anche quello nella Libertà, fa un corpo unico poter parlare, poter discutere, poter mettere in discussione qualsiasi evento, qualsiasi persona, senza nessun limite. Questa è la libertà allo stato puro, la libertà di muoversi, di girare la chiavetta, quella chiavetta magica che accende il motore, quel pedale che accelera, e che ci porta fuori, lontano dove vogliamo, senza nessun limite, senza nessuna barriera. La libertà di spostamento, la libertà di parola. Stiamo perdendo tutto, stiamo perdendo la libertà di spostamento.

Movimento 5 Stelle ha nel suo programma: “Controllare, evitare gli spostamenti non necessari” E chi lo giudica quali sono gli spostamenti necessari e non necessari? Lo Stato, lo Stato: è enorme questo Stato e noi siamo piccoli, piccoli, impauriti che guardiamo questo muro altissimo che è lo Stato. Lo Stato decide per noi, decide se dobbiamo uscire, decido se dobbiamo stare a casa, decide se dobbiamo lavorare, decide se dobbiamo mandare i figli a scuola. Decide tutto lo Stato. No, non è così noi ci battiamo ogni secondo, ogni minuto, ogni ora ogni giorno, ogni settimana, ogni mese, ogni anno, sempre, perché non sia così. Lo statalismo di stampo comunista, lo statalismo che tutto controlla, lo Stato e noi piccoli.

NO!

Il cittadino è enorme, il cittadino al centro e lo Stato ai margini, invertire la prospettiva. Noi siamo qua per invertire la prospettiva. Noi siamo qua per essere l'opposizione, quando una opposizione è finta, quando su questioni strutturali che riguardano il paese, si mette d'accordo con la maggioranza, la democrazia finisce. Il popolo non è più sovrano. Il popolo è a terra, il popolo è disarcionato. Dobbiamo recuperare tutto questo. Ormai quella che era denominata opposizione, è una finta opposizione, è un tutt'uno con il Governo. Noi siamo la nuova opposizione. Siamo quelli che contestano, che mettono in discussione le regole, perché non è vero che un Governo può fare tutto quello che vuole, perché allora è dittatura, ci vuole l'opposizione che contesti quello che di sbagliato realizza un Governo. Se noi abbiamo una opposizione che dice “va bene”, soprattutto su questioni fondamentali, strutturali che riguardano tutta la nostra vita quotidiana, se si mettono d'accordo, è la fine!

E allora ci siamo noi, Motore Italia per quelli che non sono d'accordo, per quelli che dicono io conto. Io faccio parte del popolo sovrano. Io credo che il popolo sia sovrano. Io non sono uno di quelli che dicono: “E’ inutile, ormai hanno vinto loro", perché io combatto per riconquistare la libertà.  Noi siamo qui per questo, Motore Italia, ci incontriamo per intraprendere un cammino. Questo paese sta affondando ha bisogno degli italiani, di quegli italiani veri, di quelli che sono gli eredi dei nostri avi, che hanno rilanciato l'Italia nel dopoguerra. Abbiamo bisogno di loro, venite con noi, svegliatevi, è giunta l'ora. Non avete più niente da perdere. Avete perso tutto ma lo potete riconquistare, lo potete fare con noi iscrivetevi a Motore Italia l'unica alternativa per riconquistare la libertà.   

(20-09-2020)


Commenti

Post popolari in questo blog

Una scelta irreversibile

Sulle cause dei 33774 decessi in Italia a giugno 2020

La notte del Generale