La più grande storia mai raccontata

 


E’ un momento estremamente grave, è lo scontro finale, il virus non c'è più. Questi governanti insieme ai ciambellani e alla gente pagata anche ad altissimo livello, stanno cercando di tenerlo in vita, ma non c'è più. Insieme ad una stampa e a una emittenza televisiva strapagata e al servizio dei poteri forti. Non è facile da zero creare quello che stanno creando.

Incominciamo.

Incominciamo dai tamponi. 1400- 1500-1600 contagiati sono positivi, ma vediamo i tamponi sono sempre 100.000 - 120.000 anche di più, anche 200 - 300 mila, perché l'altra settimana avevano detto che erano 380/2000 poi hanno detto che si erano sbagliati viaggiamo sui 300 – 400.000, perché questi sono dei mentitori di professione. A questa gente non interessa niente della nostra salute, se tutti gli italiani morissero a loro non interesserebbe proprio niente. 

Allora i tamponi.

L'aumento di casi anche gravi di cui ci viene detto ogni giorno, anche qui sarà necessario andare a fare i necessari accertamenti magari anche sui tamponi che ormai si stanno facendo al ritmo di 100.000 al giorno. Proprio l'altro giorno in Svezia è emersa una realtà inquietante. Sono 3700 circa i falsi positivi in Svezia lo ha riportato l'agenzia di sanità pubblica Nazionale. Sono i tamponi forniti dalla Cina BGA Igenomix addirittura noi sappiamo che questa BGA Igenomix che serve anche l'Italia, attenzione, si trova in una Black list statunitense di società implicate in violazione dei diritti umani. Naturalmente l'uso dei tamponi di questa BGA Igenomix è stata autorizzata dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, quindi quanti dubbi, quanti dubbi su questi tamponi positivi. In realtà non ci sono, non ci sono. Allora questi dubbi sulla validità e l'attendibilità dei tamponi così come la possibilità - attenzione - che in molti kit esistano addirittura già delle tracce di corona virus dovrebbero essere attentamente valutati così come la sicurezza di questi vaccini in sperimentazione rapidissima.” Qui ci dicono esattamente due cose il fatto che i tamponi sono già sporcati, quindi praticamente i 1500 e 2000 casi, sono totalmente falsi, perché questo governo vuole inventare da zero la presenza di un virus che non c'è, quindi smontiamo questa parte.

Il discorso del vaccino. 

Abbiamo visto quello che è successo. Hanno sospeso immediatamente la sperimentazione, ma non perché c'era un evento avverso, ma perché morivano come mosche e allora da chi è andato a comprare il vaccino il Ministro Pierino, da chi è andato a comprare questo vaccino? Questo vaccino, doveva finire in Italia, dovevano essere gli italiani, i primi di novembre a sperimentarlo per primi. Immaginate i morti che ci sarebbero stati come li avrebbero spiegati. I covidioti cosa avrebbero detto, neanche i covidioti avrebbero accettato questo. Per questo motivo è stato tutto sospeso, perché ci sarebbero stati veramente centinaia di migliaia di morti se questo vaccino andava avanti. E' stato sospeso. Ecco qui, la falsità. Noi ci affidiamo a questa gentaglia, gentaglia che ci vuole morti, lo volete capire o no?

Poi un altro discorso importante, che riguarda i malati in terapia intensiva. Allarme terapia intensiva, stanno aumentando. Allora sentiamo ieri Zangrillo. Noi da Zangrillo andiamo a prendere il buono che si può prendere e il resto lo buttiamo via.

Allora il nodo, non è solo il numero di contagiati, ma il tipo di malato, sono malati che vanno in terapia intensiva che contribuiscono a creare il numero che oggi è di 120.”  Oggi sono aumentati ulteriormente, questo è un articolo di ieri.

Dobbiamo avere il coraggio di dirlo bisogna distinguere chi va in terapia intensiva per altre patologie, altre patologie, pur essendo positivo al covid. Sono stato autorizzato - dice Zangrillo, lo ha detto ieri - un'ora fa dal viceministro e collega Sileri a dire che in questo momento nel Lazio una quota importante dei ricoverati, è in terapia intensiva a causa di malattie pregresse e gravi la stessa cosa l'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, dove oggi si sono registrati zero pazienti.”

Allora, questa storia della terapia intensiva, loro avevano previsto adesso 450.000, ma sono meno di 150 però attenzione, ci sono quelli che hanno una grave patologia un infarto improvviso, oppure sono in fin di vita per un ictus, per qualsiasi cosa vanno in terapia intensiva. Non c'entra niente, dopo fanno il tampone, lo fanno figurare che è positivo e allora quello è in terapia intensiva per covid 19. E’ questo l'inganno, lo capite che non c'è niente? Tutti quelli che vanno in terapia intensiva per altre motivazioni, adesso ci vanno per covid 19. Per questo stanno aumentando. Non è che stanno aumentando, perché il virus c'è, non c'è un c****

Allora, questo per quanto riguarda i morti, lo sappiamo. I morti. Praticamente non c'è una persona deceduta in Italia che è stata certificata come deceduta per covid- 19 su 35.000. Io mi aspetto che su 35.000 ci sia una persona, una persona ad esempio il signor Mario Rossi per il quale ci sia un certificato di morte dove ci sia scritto "è deceduto solo per covid-19." Almeno una. Almeno una la volete fornire, dopo tutto quello che avete fatto, avete distrutto un paese dal punto di vista economico e  sociale. Uno! NO. Su 35.000 deceduti ancora non sappiamo niente, perché il 96,1% avevano mediamente 3,3 patologie pregresse. Addirittura il 60% di questi deceduti arrivavano ad avere anche 6 patologie gravissime positive al tampone. Questi 35.000 deceduti non sono ufficialmente stati mai denunciati, validati come dicono loro, come deceduti per covid 19, ma sono solo persone decedute con il tampone positivo a Sars cov 2. E' chiara la differenza? E' chiara l'abissale differenza? 

Poi noi dobbiamo prendere in considerazione anche un'altra cosa.

Istituto Superiore di Sanità, la chiave di tutto perché loro riportano le notizie perché, praticamente quando uno racconta delle balle enormi, deve in un certo senso salvaguardarsi per quando verrà scoperto. Cosa dice. L'istituto Superiore di Sanità, dirà: “Ma guardate che io l’avevo scritto, ma guardate che io ho scritto che il 96,1% aveva mediamente 3,3 patologie concomitanti. Solo il 3,9% aveva zero patologie, io l'ho scritto a chiare lettere, quindi cosa mi venite ad accusare di aver raccontato le balle” quindi per questo lo scrivono. 

Allora adesso Istituto Superiore di Sanità. “L'emergenza sanitaria intensa come situazione di pressione sulle strutture delle ASL è finita. Al di là dell'andamento della curva dei contagi, oggi è un fatto come spiega anche il report settimanale dell'Istituto Superiore di Sanità che le infezioni diagnosticate negli ultimi mesi presentino una minore gravità clinica. Nella maggior parte dei casi” infatti scrive sempre l'Istituto Superiore di Sanità “si tratta di pazienti asintomatici.” A dichiararlo è stato lo stesso Silvio Brusaferro, come riporta il sito Scenari quotidiani, riprendendo un articolo del Giornale. Quindi è chiaro, anche l'Istituto Superiore di Sanità dice che è finito. E’ finito.

E allora, come fanno? 

Noi abbiamo avuto il caso di personaggi molto importanti e questa veramente è una cosa avvilente, molto avvilente, che recitano il saggio di fine anno, avete visto quei bimbi che vanno di fronte alla maestra e recitano. Questi recitano e dicono: “ Ha Ha, il virus, una cosa terribile, mai avuta una cosa così terribile in vita mia ha, ha, mettetevi subito le mascherine!” anche perché, questo gruppo italiano che si è convertito alla fabbrica di mascherine non è vero chnon ha fantasia. Non è vero che il dirigente di questo gruppo non ha fantasia, non capisce niente, non sa progettare non sa ideare è uno scemo del villaggio. Non è vero. Perché dovete sapere che lui sta preparando la versione lusso della mascherina, come la 500, c'era la normale e la lusso. Lui farà mascherina normale, e mascherina lusso. Quindi: “Mettetevi le mascherine, sono stato tanto male, mi hanno mangiato tutto dentro, mi hanno mangiato i polmoni, ha, ha.” Ecco.

Bravo, bravo per la recita di fine anno. Bravo bravo quanto dobbiamo dare come voto? Zero, zero, basta, avete veramente superato ogni limite, adesso non c'è niente hanno chiamato tutti i pezzi da 90 stanno disponendo le corazzate che devono dire: “Io non ci credevo, non ci credevo, io non credevo nel virus, scusa virus, è invece sono stato contagiato, la peggiore esperienza! Mettetevi le mascherina di Fiolo piccolo, mi raccomando!” Ecco, è questo.

E poi l'App. 

L'App Immuni, sappiamo come certi sono interessati a questa App fetente che distrugge che ci rincorre e ci porta nei luoghi dove loro fanno quello che desiderano di tutti. È ora di finirla, ho detto è un momento cruciale, noi dobbiamo salvare l'Italia e dobbiamo salvare l'umanità, abbiamo un grande compito.

L'Italia è stata scelta. 

Fin da parecchi anni fa, si pensava di plasmare in modo diverso l'umanità. Basta con questa storia, la libertà, il libero arbitrio che ognuno può fare quello che vuole, può scegliere. No, dobbiamo avere dei governi che mettono i cittadini a livello bassissimo, non devono avere nessuna possibilità di esercitare la libertà.  L'umanità va riplasmata. E come facciamo? Attali. Attali, una piccola pandemia e noi abbiamo il governo mondiale. Noi cambiamo tutto, non c'è più la libertà, non c'è più il fatto che i popoli insieme procedono, progettano, progrediscono, niente, ognuno lontano dall'altro, isolato, sopra un Grande Fratello che controlla, che schiavizza tutto. Via! La libertà non esiste più, non c'è più niente. Questo è il loro progetto, con la pandemia.

Attali, Monti, il collegamento. Attali, l'ideatore della piccola pandemia che può cambiare le sorti del mondo, le sorti dei popoli, il popolo non conta più niente, è ai margini. Uno statalismo estremo, in cui la libertà svanisce, in cui noi siamo controllati in tutto. Anche nelle minime questioni in cui noi dobbiamo obbedire. Il simbolo dell'obbedienza è la mascherina, dovete indossare la mascherina, perché quello è il simbolo che voi ci obbedite, una mascherina che non serve a niente, però è il marchio; è come il marchio che veniva impresso agli ebrei, è il marchio è il segno del comando mondiale.

E allora come parte tutto. Attali, Monti.

Monti membro della commissione Attali per il rilancio della Francia. Monti Presidente del Consiglio e Senatore a vita in una notte, tutto in una notte! Monti distrugge l'Italia, la distrugge con l'IMU. I valori delle nostre abitazioni precipitano, perché l'IMU, un'imposta sulla seconda casa, fa sì che nessuno possa più acquistare una seconda casa. L'IMU sui capannoni industriali fa si che le aziende falliscano. Poi le pensioni, la Legge Fornero, poi una lotta all'evasione fatta in modo da distruggere le partite IVA. Monti, il distruttore dell'Italia. L'Italia viene distrutta e incomincia questo cammino, negativo. Viene deciso che  l'Italia sarà il paese pilota, in questo esperimento di sottomissione mondiale. Quando viene deciso? Quando Movimento 5 Stelle va al potere. E' il paese più adatto come paese guida, come paese per sperimentare se il popolo può accettare una balla di questo tipo e rinunciare a tutto, rinunciare a tutto in funzione di un virus, del virus influenzale dell'anno in corso. Si può rinunciare a tutto estremizzando un virus influenzale? Si può fare questo? Dobbiamo provare, proviamo sull’Italia. L'Italia è il paese più adatto, perché in quel momento sono andati al potere dei mentecatti dei lavapiatti, gente che non aveva mai lavorato. Ministeri di peso enorme, a gente che aveva un baracchino dove vendeva le Fanta e le Coca-Cola, che diventano Ministri, gente che faceva il DJ che assume un incarico ministeriale al massimo livello.

Il PD che aveva distrutto l'Italia dal punto di vista della tassazione, di una tassazione senza precedenti, che aveva fatto chiudere 3 milioni di partite IVA, di nuovo al governo, trainato da questa banda di mentecatti, con alla guida un burattino, un topo di Sacrestia che viene poi manovrato a distanza da un comico e dai poteri forti associati al comico. Ma quale terreno migliore per sperimentare. Aggiungiamo il fatto di una stampa venduta connivente con il potere, totalmente connivente. Aggiungiamo il fatto di un'emittenza televisiva a canale unico che può martellare come vuole il potere. E' scelta, l'Italia è scelta, è il paese pilota, si parte, si parte.

Inizia. Inizia il virus, si inizia a martellare, le Terapie Intensive, le bare. Morirete tutti si fa scoprire la morte a questa gente che era superficiale disattenta che andava al bar che parlava di sport, che stava lì a parlare della sua squadra dicendo: “Avemo comprato quel calciatore, avemo venduto quell'altro, e domenica ve battemo”  A questa gente che non aveva mai pensato un attimo alla morte, gli viene sbattuta in faccia, in primo piano, con la gente che sta morendo, con le ricostruzioni, con gli attori che fanno quelli che esalano l'ultimo respiro, con il medico eroe, che gli tiene la mano, e poi i camion, comprati i camion con le bare, finirete così, morirete tutti, se non seguite i nostri consigli. Le terapie Intensive al collasso. Certo, c'era un' influenza molto, molto aggressiva come quella del 2015, anzi, di meno. Poi la carta fortunata. A Bergamo erano stati sottoposti i bergamaschi a 140.000 vaccinazioni per l'influenza, a 40.000 vaccinazioni per la meningite, per il meningococco, avevano delle protezioni bassissime.

Cominciano a morire. Cominciano a morire a Bergamo, nessuno sa perché. Nessuno sa perché. In quel momento bisognava subito effettuare le autopsie, capire perché, perché le difese immunitarie si stanno abbassando e perché morivano, anche perché andavano all'ospedale in massa, spinti dalla d'Urso, che diceva: “Se avete una linea di febbre andate in ospedale.” Venivano buttati in terapia intensiva senza analizzare neanche la cartella clinica. E allora in quel momento, era necessario, effettuare le autopsie.

Arriva la lettera

Arriva la disposizione del Ministro della Salute, non si devono effettuare le autopsie. Non si devono effettuare le autopsie, perché in quel momento loro avevano la testa d'ariete per poter sottomettere il paese. Vatti a fare un giro a Bergamo! Guarda come stanno morendo e tu non credi al Virus!”  E hanno lasciato morire tutta quella gente senza effettuare le autopsie, per poter utilizzare questo giocattolo, e gli italiani sono stati zitti, non hanno capito niente, non hanno seguito i veri dati. Giordano, il giornalista l'ha capito. A un certo punto l'Istituto Superiore di Sanità affermava che solo il 3,9% dei deceduti era deceduto con zero patologie connesse, mentre il 96,1% aveva mediamente 3,3 patologie. Addirittura il 60% più di tre patologie, anche sei patologie gravissime. Questi erano quelli positivi, non erano quelli deceduti per covid 19. Gli Italiani sono andati a ballare nei terrazzi, - non si sono informati - Hanno detto:Tutto andrà bene” Hanno seguito. L'esperimento è riuscito, e allora è partito da tutte le parti.

Ora, noi siamo ad un punto di svolta. Noi non neghiamo il virus, un virus influenzale. Questo virus non c'è più. Lo stanno costruendo di sana pianta. Hanno interessato anche delle personalità che stanno recitando la commedia, stanno prendendo per il c*** in una maniera barbara, un intero paese. Noi siamo ad una svolta, noi dobbiamo combattere in questo momento, perché non c'è più niente.

Noi dobbiamo salvare questo paese. Questo paese rischia grosso, guardate con il vaccino, che hanno dovuto bloccare, ma non perché c'era un evento avverso, perché stavano morendo. Stavano morendo tutti, e l'Italia avrebbe avuto questo privilegio, perché Conte ha affermato, pensate: Noi per primi, noi saremo i primi pensate che favore ci hanno fatto gli altri paesi, saremo i primi a sperimentarlo.” E allora se questo evento si fosse verificato dopo, sarebbe toccato agli Italiani, sarebbero morti come mosche. State correndo un pericolo, un pericolo mortale.

E poi i bimbi. I bimbi con le mascherine nelle scuole. L'Organizzazione Mondiale della Sanità, dice che va indossata oltre i dodici anni. Loro vogliono creare una generazione con la mascherina, vogliono plasmare il genere umano in funzione della mascherina.

Noi dobbiamo impedire tutto questo. Noi siamo i Patrioti non solo dell'Italia. Attenzione se noi vinciamo in Italia, che è il paese pilota, il paese dal quale tutto è partito, vince il mondo. Salviamo l'umanità. Noi non possiamo permettere che l'umanità sia cambiata. Secoli e secoli. L'umanità ha vinto tutto, ha vinto le guerre, ci sono state delle guerre terribili, sempre in lotta per la Libertà. Milioni di morti per riconquistare la libertà. Ha subito pestilenze, ha subito di tutto l'umanità, ha subito...

Vaccini. Oggi, dobbiamo analizzare, non possiamo più continuare a dare ascolto a questa gente. Il vaccino vi salverà. No il vaccino ci spegnerà. Noi in questo momento dobbiamo essere estremamente decisi, non possiamo avere dubbi, non c'è più niente. Dobbiamo assolutamente marciare insieme per poter salvare questo paese, che  sta precipitando. L'opposizione è d'accordo. L'opposizione è stata sempre d'accordo per trascinare questo paese al di sotto dello Zambia. Noi dobbiamo impedirlo. Noi lo impediremo. Io vi annuncio ufficialmente questa sera che noi lo faremo con Motore Italia, in cui Congresso Fondativo avverrà il giorno 16 ottobre 2020 ad Ancona, da domani metteremo i post per potersi prenotare per poter salvare le vostre vite. Avanti Motore Italia. (09 settembre 2020)








Commenti

Post popolari in questo blog

Una scelta irreversibile

Sulle cause dei 33774 decessi in Italia a giugno 2020

La notte del Generale