Il momento delle scelte


Cari amici, ascoltate bene quello che ho da dirvi. Siamo ad una svolta, il momento è molto grave, è molto difficile, anche se non tutti se ne rendono conto questo è il momento delle scelte una scelta noi la dobbiamo compiere. Potete anche scegliere di tollerare tutto questo, di lasciare stare, di non fare niente, di subire tutto. Potete scegliere anche questo, ma una scelta va compiuta.

Qualcuno mi dirà, ma qual è l'alternativa tirala fuori. Loro ci chiuderanno dentro, loro ci obbligheranno a vaccinarci, loro ci obbligheranno a scaricare l'app, ma loro diranno che se non ci vacciniamo non possiamo entrare nei supermercati.

Loro diranno che se non ci vacciniamo non potremo più comprare il pane. Succederà come adesso con la mascherina, andremo a comprare il pane con la tessera sanitaria se non risultiamo vaccinati, niente pane, niente carne, niente cibo.

Loro faranno questo e noi cosa faremo, e noi staremo a guardare?

Non pensate che dobbiamo fare qualcosa di più di stare a guardare, che dobbiamo fare qualcosa di più di dire, loro, loro, loro. Ma chi sono questi loro, ve lo siete mai chiesto? Dovrebbero essere i nostri rappresentanti, quelli eletti da noi, quelli che noi dobbiamo verificare nella loro azione, noi li eleggiamo, noi dobbiamo verificare, dobbiamo approvare o non approvare quello che questa gente realizza.

Ora è cambiato tutto, ora non c'è più questo, ora non c'è più la Democrazia, ora non c'è più il popolo. E' stato Attali. Attali, ha detto: “Noi con una piccola pandemia andiamo a realizzare un governo mondiale che non tiene più conto della libertà. La libertà è qualcosa che viene messa in soffitta, la gente deve obbedire, perché se no c'è il virus, ma dobbiamo tenere sempre il virus vivo, perché se il virus muore, la gente dopo si sveglia, la gente esce e non è più controllabile. E' controllabile solo con il virus.” Non sono animati da buone intenzioni. Non è vero che tutelano la nostra salute, tutt'altro.

L'obbligatorietà del vaccino.

Io mi domando come questo popolo abbia potuto tollerare Monti, Prodi, Renzi, Letta, Gentiloni. Come avete potuto tollerare questa gente. Il popolo. Che cos'è il popolo. Un tempo il popolo era temuto dai governi, avevano paura di fare la fine di quelli che sono andati sulla ghigliottina, di quelli che sono stati giustiziati non da soli, ma insieme ai loro figli, ai loro nipoti, perché nessuno avrebbe mai dovuto ritornare, a dar fastidio a distruggere una nazione. Un tempo i governi, avevano paura dei popoli, ora non più.

Oggi hanno un'arma, il signor virus. Il signor virus consente loro di azzittire il popolo. Il popolo non conta più niente, ma perché lo tengono in vita? Qualcuno mi dice: “Ma perché dovrebbero fare questo”, ma è tanto chiaro, perché tengono in pugno quel popolo che un tempo verificava su quello che il governo realizzava.

Oggi non verifica più niente, è impaurito però bisogna tenerlo in vita, bisogna fare un milione di tamponi, bisogna truccare i tamponi, sporcarli, far vedere che ci sono i contagiati. Far vedere che ci sono i degenti in terapia intensiva, far vedere che ci sono i morti, i morti. Il rispetto. No non avete nessun rispetto per quei morti se ci sono, perché li utilizzate per i vostri fini.

Invece quei 35.000 che qualcuno ha aumentato di centomila e ha detto “Punto” anche. Quei 35.000, noi dovremmo sapere finalmente quale è stata la loro causa di morte. Se voi ci state spaventando, ancora con questo covid 19, si sta malissimo c'è, c'è. E allora ci dovete dire subito, quei 35 mila sono deceduti e-s-c-l-u-s-i-v-a-m-e-n-t-e, per covid 19! Ditelo subito, ditelo domani. Anche per uno, ce ne basta uno.

Il signor Mario Rossi è deceduto esclusivamente per covid 19. Guardate l'abnormità della cosa, noi stiamo a subire tutto questo, vediamo violati i nostri diritti e non c'è stato ancora uno, uno solo che è deceduto e hanno certificato come morto per covid 19. Esclusivamente uno, ma non ce ne volete dare almeno uno?

Noi, nel nostro statuto, nel nostro programma abbiamo messo: “Nessuno può essere obbligato ad un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge” si riferisce al vaccino, a Monti che lo vuole rendere obbligatorio. “La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana” Pensate a che livello di gravità siamo.

Qui, il rispetto della persona umana, manca da parte dei commessi, da parte degli aiutanti sguatteri dei ristoranti, da parte dei vice baristi, da parte delle guardie giurate, nessun rispetto. Ti danno del tu, ti dicono: “Non entri se non hai la mascherina” nessun rispetto, perché noi subiamo.C'è qualcuno che ha avuto qualche conseguenza di questi commessi? NO.Per questo si continuano a permettere questo atteggiamento.

Non c'è una legge, il dpcm non è una legge. Non è una legge il dpcm.

Piena tutela della capacità di autodeterminarsi dell'individuo anche in ambito sanitario.” Noi respingeremo con tutte le nostre forze, con tutte le nostre energie, con tutto quello che noi abbiamo dentro di spirituale, di concettuale, respingeremo l'obbligatorietà del vaccino. Venite con noi. Venite con noi respingiamolo insieme, combattiamo insieme questa battaglia.

Un vaccino ha bisogno di oltre tre anni di sperimentazione. Questo vaccino è stato comprato da questo Ministro. C'era un film degli anni Sessanta, si intitolava: “Basta guardarla” Questo titolo di film lo possiamo declinare su questo Ministro, basta guardarlo, guardatelo comprereste un vaccino da quell'uomo?

Lui l'ha comprato, l'ha comprato proprio da quelli che dicevano noi non possiamo garantire, abbiamo il 50% di possibilità, non lo possiamo sperimentare, non ci sono più i malati. Lo hanno sperimentato, hanno trovato qualcuno da qualche parte. Degli effetti negativi? No effetti negativi. Stavano morendo. Forse ci hanno nascosto la loro morte e hanno sospeso tutto, con grande dispiacere dei nostri carnefici al governo, di quelli che ci vogliono morti, perché quelli dicono: “Ma perché sospendete tutto, che ci importa, che ci importa, ce lo date lo stesso. Se muoiono, diciamo che sono morti per corona virus, che ci importa.” Abbiamo questa gente che ci governa e noi vogliamo continuare. Dobbiamo compiere una scelta, una scelta che ci porti a combattere.

Draghi: dobbiamo essere tracciati. Io penso che c'è una Trinità infernale.

Una Trinità infernale: Draghi, Monti e Prodi è l'inferno per l'Italia è l'inferno sulla terra, la Trinità infernale.

Mario Draghi e corona virus: “Vaccino e test di massa necessari.” A questa gente, se noi moriamo, non gliene frega un c**** l'avete capita o no? Ancora non l'avete capita? “Per l'ex governatore centrale, fino alla scoperta del vaccino” il vaccino, quello di Oxford che fa morire quelli che lo sperimentano, quelli che vengono utilizzati come cavie, li fa morire come le mosche. “Fino alla scoperta del vaccino tutti i paesi colpiti dal corona virus dovranno dare il via a dei test di massa, ai quali accompagnare poi una corretta attività di tracing”

Salvini: “Mario Draghi Presidente del Consiglio, perché no?”

Solo in questo modo per usare le stesse parole di Draghi sarà possibile di rilanciare l'economia. Certo, rilanciare l'economia con la gente morta. Io non ho mai visto l'economia rilanciata con la gente che muore tra atroci sofferenze, paralizzata, con la gente in quarantena, con l'app che mette la gente in quarantena, che la fa stare a casa per mesi. Con la gente che muove per gli effetti collaterali del vaccino. Signor Draghi, lei è un grande economista, in questo modo rilancia l'economia?

Devono diventare normali e quindi essere attuate tutti i giorni e in tutto il mondo i governi, - ha continuato - hanno reagito bene alla crisi, ma solo la scoperta del vaccino sarà in grado di eliminare le incertezze attuali” Aggiungo: ma solo la scoperta del vaccino, sarà in grado di eliminare tutti.

Il vaccino deve essere sperimentato per tre anni, non può essere pronto. Non c'è niente, non c'è bisogno del vaccino, perché il virus non c'è più, è finito tutto. Anche se noi assistiamo alle giravolte di alcuni medici che prima dicono una cosa e il giorno dopo la negano. Ci vuole coerenza, coerenza. In questo momento non bisogna cambiare, chi cambia è un Clown, è un pagliaccio, è qualcuno che inganna la gente, che racconta balle, non merita nessun titolo, né di professore, né di dottore, né di clinico, merita solo il titolo di pagliaccio. Sei un pagliaccio.

Avanti. Motore Italia è l'unica alternativa, venite con noi, ci batteremo sempre per contrastare la Trinità infernale che vuole distruggere il nostro paese. Vi aspetto ad Ancona il 18 ottobre 2020 per costituire il nostro grande soggetto politico. Dovrete essere in tanti, dovremo essere in tanti. Solo in questo modo potremo vivere, perché in questo momento la nostra vita è a rischio. E' messa in condizione di grave rischio. Dobbiamo per questo reagire. Dobbiamo optare per una scelta.

Questo è il governo del male lo dico da tempi non sospetti.

E' un governo che ci vuole morti, ma noi non ci arrenderemo. Noi andremo avanti e noi vinceremo avanti Motore Italia. (11 settembre 2020)





Commenti

Post popolari in questo blog

Una scelta irreversibile

Sulle cause dei 33774 decessi in Italia a giugno 2020

La notte del Generale