L'Italia non deve cadere

 


Torneranno per Italia momenti belli, momenti di gloria, momenti di ripresa, momenti di espansione, torneranno? In questo momento sembra proprio di no, anche perché quella cosa che ha fatto esultare Conte, Speranza, pensate, noi abbiamo le nostre vite nelle mani di Speranza. Pensate solo questo. 

L'Italia avrà il vaccino, Italia ha siglato un accordo con AstraZeneca, per avere un vaccino contro il coronavirus un'intesa raggiunta insieme a Germania Francia Olanda per la fornitura di 400 milioni di dosi, che secondo il ministro della Salute Roberto Speranza può coprire tutti gli abitanti dell'Unione Europea, nasce dai laboratori di Oxford, sappiamo, Oxford, invece dei due mesi promessi per le sperimentazioni, potrebbero servire sei. Siamo nella paradossale situazione di sperare che il virus resista ancora un po'. Tutto questo viene da Oxford. Le chance che il nostro candidato funzioni sono scesi al 50%. L’idea estrema, sottoporre i volontari ad una infezione intestinale. Eccoci qua, i ricercatori che stanno lavorando al vaccino anti covid 19 si trovano davanti a un paradosso, il calo dei contagi da coronavirus nel Regno Unito rischia di compromettere la sperimentazione. Lo scienziato di Oxford Adrian Hill, è corsa contro il tempo se l'epidemia svanisce non riusciamo a testardo”.

Ma l'epidemia è già svanita lo ha detto Zangrillo, lo ha detto Clementi, lo ha detto Silvestri, ma quale vaccino. Ma quale vaccino. 400 milioni di dosi di vaccino hanno comprato questi imbecilli, come addirittura, la Casa Bianca ha acquistato 300 milioni di dosi per 1,2 miliardi di dollari ecco, sappiamo anche il prezzo, 300 milioni di dosi, 1,2 miliardi di dollari! Pensiamo ai soldi che costeranno i 400 milioni di dosi. Allora, allora tutto questo per cosa, pensate che “è una corsa contro il tempo e anche contro il rischio che il virus scompaia, le chance di successo del nostro vaccino attualmente, sono al 50%".  

Lo scienziato Adrian Hill “in precedenza, ha aggiunto lo scienziato, avevamo detto che c'era l'ottanta per cento di possibilità di sviluppare un vaccino, efficace entro settembre, ma ora quelle possibilità si sono ridotte al 50%. Ci troviamo in questa bizzarra situazione in cui vogliamo che il covid resista almeno un altro po'”

Questo 15 giorni fa. Il covid non è resistito e allora il vaccino come la fanno, con l’infezione intestinale, l’idea estrema sottoporre i volontari ad infezioni intestinali. Intanto questo imbecille è andato a siglare un accordo per comprare 400 milioni di dosi di vaccino e poi, esulta il premier Giuseppe Conte: “E anche con questa notizia, oggi dimostriamo che vogliamo essere i primi”. In questo caso i primi non saranno gli ultimi, i primi saranno i morti, perché, cosa conterrà questo vaccino? Sapete quanto tempo ci vuole per un vaccino? Dai diciotto ai trenta mesi, un vaccino realizzato in sei mesi. Poi mentre loro dicono: “Si è esaurito, noi preghiamo, preghiamo” dicono questi di Oxford, “Resta con noi, non ce lassà”, preghiamo tutti i giorni, ma questo se ne vuole andare. Non riusciamo più a trattenerlo neanche se lo prendiamo per i capelli, non riesce, se ne va, e allora e allora. Non ci resta che piangere. C'era un film. Non ci resta che piangere?  No, loro dicono, non ci resta che sottoporre i volontari a una infezione intestinale! Quattrocento milioni di dosi, quella faccia da c****  che regge la nostra salute. La nostra salute è in mano a quella faccia da c…è chiaro? Ecco, chi avete messo, io non accetto di essere portato a fondo da una zavorra, questo popolino è una zavorra.

Non possiamo continuare in questo modo, oggi una donna è stata multata con 400 euro dagli angeli della Meloni. Ricordate quando la Meloni fa vedere i carabinieri che portano da mangiare agli anziani, Meloni, perché non fai vedere i carabinieri che multano una donna con 400 euro, perché ha abbracciato e baciato figlio. Quello non lo fai vedere, i tuoi angeli, non fai vedere i tuoi Angeli, quando compiono queste nefandezze, ma sono gli ordini, gli ordini di cosa, dei DPCM della fase Tre? E’ tutto illegale, lo abbiamo detto, le forze dell’ordine non si dovevano prestare, si sono prestate, perché gli hanno aumentato gli stipendi! Prezzolati! Infami! Per questo. Una dittatura, se uno Stato viene chiamato da Repubblica parlamentare e viene trasformato in dittatura, le forze dell'ordine sono d'accordo, bene. Non potrete, non potrete mai dire “Obbedivamo a degli ordini”, non lo potrete fare, come non lo hanno potuto fare i nazisti a Norimberga, la Gestapo non ha potuto dire obbedivamo a degli ordini. Siamo in una dittatura, una dittatura sanitaria. Questi, chissà cosa avranno preso per questo accordo, per comprare 400 milioni di dosi di vaccino tanto poi i cretini ai quali viene inoculata questa robaccia, cosa farà questa robaccia, pensate, cosa ci sarà!

Possiamo ragionare o no, un vaccino per la sperimentazione impiega da 18 a 30 mesi, questi hanno detto che non avevano più i malati, non sapevano più come fare, ma poi un vaccino per una cosa che scompare non c'è più. I virologi hanno detto che scomparirà come la SARS, scomparirà, è già scomparso e noi andiamo a cercare il vaccino! Pensate la stupidità di questa gente a che livello è. Ma forse non è stupidità, sono manovrati. C’è la Longa Manus di qualcuno che li manovra, sono dei burattini, qui si tratta di miliardi, le case farmaceutiche per l’acqua fresca. Anzi, magari fosse acqua fresca. Non si sa quello che ci sarà dentro a questo vaccino, tutto meno quello che ci dovrebbe essere, perché hanno detto questo: “Siamo nella paradossale situazione di sperare che il virus resti ancora un po’.” Ma ci hanno cancellato la canzone di Modugno. “Resta con me, nun me lassà, per carità, come faccio a sperimentà! Come faccio a vendere a quei testa di c**** a quegli imbecilli, 400 milioni di dosi!"

Noi questa cosa non la possiamo accettare, non la possiamo accettare, questa è la goccia che fa traboccare il vaso, non possiamo accettare questo, hanno detto “non abbiamo i malati, l’idea estrema è sottoporre i volontari a un'infezione intestinale”. Ma cosa stiamo dicendo. Ma cosa stiamo dicendo, ma e pensabile, la gente andrà lì a fare la coda pensate ai maestrini, quelli con le mascherine, la mattina, convocati alle otto per il vaccino, ci vanno alle quattro, così non ci penso più!

La stupidità di questa gente ha distrutto l'Italia, la stupidità di questi servi della gleba, questi maledetti! Maledetti per l'eternità, che hanno accettato tutto, hanno accettato lo spesometro il redditometro il controllo dei Conti Correnti dicevano, “ma se io non ho niente da nascondere vengano pure pure”. Vengano pure, vengano chi? Ma noi che ci abbiamo i proprietari! Vengano chi, nei nostri Conti Correnti, lo Stato, ma lo stato chi è. Lo stato è un nostro servo!

No!!! Lo statalismo più puro, lo statalismo di Movimento 5 Stelle, lo Stato che pensa a tutto! Siamo arrivati al limite che lo stato ci dice NO, Tu devi andare lì devi seguire questo percorso, poi devi mettere la mascherina, poi dopo prendi il caffè, fai così te lo metti sotto, poi devi seguire un altro percorso, devi lasciare il nome. Tu vai a comprare una maglietta devi lasciare il nome, devi farti misurare la febbre da qualche energumeno, devi poi sanificare, lavare, fare. Uno Stato che penetra dentro di noi, penetrerà, perché vogliono arrivare all’estrema conseguenza: il microchip. Hanno messo a punto un microchip che addirittura influisce sulle pulsazioni e sulla salute, crea le patologie, vogliono questo, se tu non stai buono, se tu non obbedisci, io ti faccio venire un tumore. Questo vogliono. Questo vogliono. Il microchip.

C’è, oltreoceano un delinquente schifoso che andrebbe mandato sulla sedia elettrica per quello che sta facendo al mondo e noi abbiamo ubbidito. Questo governo, un governo servo, altro che salute pubblica, questo governo vuole, vuole sopprimere i cittadini.

Il vaccino, lo abbiamo spiegato, questo non è un vaccino, un vaccino non si fa in sei mesi, si lamentano loro stessi, ma l'avete sentito! Avete sentito cosa hanno affermato, hanno affermato che non è possibile, che non sanno come fare, “I ricercatori che stanno lavorando al vaccino anti Covid 19, si trovano davanti a un paradosso, il calo dei contagi da Coronavirus nel Regno Unito rischia di compromettere la sperimentazione. Lo scienziato di Oxford Adrian Hill: "È una Corsa contro il tempo, se l’epidemia svanisce, non riusciremo a testarlo”

Ma cosa compri, cosa hai comprato imbecille! Come hai fatto a diventare ministro. Come hai fatto! “Non riusciremo a testarlo”, avete capito, è chiaro questo? 

Io penso che noi dobbiamo premere sull’acceleratore, dobbiamo premere sull’acceleratore del nostro movimento Motore Italia, è necessario più che mai. Noi dobbiamo organizzare un grande incontro dove vengono decine di migliaia di persone, perché il paese, il paese intelligente, perché il paese, quella parte rimasta che capisce, che sa, quella parte che non porta le mascherine, quella parte che è onorata di non indossare la museruola quel lurido straccio sulla faccia che non serve a niente, quella parte onorata, afferma: “Non possiamo farci ammazzare da Speranza, da Conte, da Grillo, da Casalino”.

Tutte le morti sono brutte, ma quella peggiore è quella che si avrebbe per mano di questa gentaglia lurida. Noi in questo momento non possiamo fare questa riunione perché c'è la legge del distanziamento. Avete visto che addirittura una mamma che baciava e abbracciava il bimbo, è stata multata con 400 euro dagli Angeli della Meloni. Non lo possiamo fare, perché verrebbero subito, verrebbero subito a multare, pensate quanto ricaverebbero, diecimila persone per 400 euro ognuna, sarebbe una felicità per questi luridi schifosi, sgherri del potere.

Noi a breve, però organizzeremo una riunione, una riunione dei dirigenti regionali e provinciali. Quelli che stiamo cercando nelle regioni, quelli che sono disponibili per le province, per le regioni, si mettano in contatto con me da tutta Italia, noi dobbiamo essere presenti, in maniera capillare in tutta Italia. Noi siamo realmente quelli che vogliono cambiare questa situazione non ci dite, prima di 3 anni non ci saranno le elezioni, dipende tutto da noi, l'avete capito o no. L’avete capito o no che dipende tutto dal popolo. Dipende tutto dal popolo. Se noi siamo in questa situazione drammatica, tragicomica, dipende dal popolo, che ha detto sì a queste nefandezze, da questo popolo che ha creduto a questa gentaglia infame, da questo popolo che continua ad andare in giro con le mascherine, dipende tutto da quello, è il popolo, è sempre il popolo. E’ vero, è vero, che il popolo è sovrano, è sovrano, perché in funzione della sua risposta il governo agisce. Questo governo maledetto si può permettere qualsiasi cosa, perché il popolo sta subendo di tutto, di tutto, è un popolo terrorizzato, è stato spaventato a morte, gli hanno fatto vedere le immagini delle bare, dei camion, della terapia intensiva, “morirai da solo lontano da tutti. Ti sembrerà di affogare a meno che non ubbidisci al governo, non ubbidisci a Casalino se ubbidirai a Casalino, può darsi che ti potrai salvare” 

E quelli hanno bevuto tutto. E allora quando io dico, è vero che il popolo è sovrano, in questo momento, il popolo è sovrano, perché quella gentaglia, quei miserabili, quei criminali, quei pagliacci! Si possono permettere quello che vogliono, perché il popolo li asseconda, noi possiamo intaccare questo zoccolo duro, lo stiamo già facendo da tempo, ogni giorno più persone intelligenti vengono con noi, sono sempre di più, c’è una parte del paese che ha capito tutto fin dall'inizio, c'è quella parte intelligente, c’è quella parte che è erede dei grandi italiani, di quelli che hanno ricostruito nel dopoguerra! Quando quel miserabile di Conte dice “Questo popolo ricostruirà”, ma quale popolo, ma quello imbecille con la mascherina, che ti dice mettiti la mascherina, quello, ricostruisce l’Italia, è quello? Fa la rivoluzione? Quello non farà mai niente, perché non capisce un cazzo.

Possiamo essere NOI, NOI. NOI. Noi siamo gli eredi, siamo gli eredi di quei grandi, veniamo da molto lontano, noi siamo gli eredi dei grandi italiani, di Dante, di Michelangelo, di Leonardo, noi non abbiamo mai rotto quel filo di comunicazione che ci lega ai grandi italiani che hanno ricostruito il paese. Il popolino obbediva, il popolino non contava niente, i grandi manager, i capitani d'industria come si chiamavano allora. E anche i governanti. I governanti non sono stati mai eccelsi, ma non lavoravano negli anni Cinquanta e Sessanta contro i cittadini, come hanno fatto questi.

Noi, abbiamo avuto in consegna questo paese, dai nostri avi, da quelli che lo hanno pagato da quelli che si sono sacrificati per costruirlo, per ricostruirlo, da quelli che hanno creato le grandi, le piccole medie aziende, da quelli che hanno reso grande l'Italia in tutto il mondo, l’ hanno consegnata a noi e ora questi ci chiamano, ci chiamano. Hanno visto dov'è stata portata, è stata buttata sotto il tappeto l’Italia. E' sotto il tappeto, come la sporcizia della donna che butta la sporcizia sotto il tappeto. E’ sotto il tappeto, è nella polvere, è nella polvere, non viene più considerata niente da nessuno. Per questi luridi schifosi che volevano spaventare gli italiani e controllarli una cosa che era poco più di niente, poco più di un'influenza è stata ingigantita per diventare un mezzo di sottomissione di massa e ci sono stati gli effetti collaterali importantissimi. All'estero l’Italia viene considerata ora un paese con la peste nera.

Noi abbiamo avuto la sfortuna di avere della gentaglia, di avere questi partiti, questi partiti che per poter controllare gli uomini che andavano al potere, hanno selezionato il peggio perché noi abbiamo avuto questo, una politica, una politica di partito, che mirava al controllo di chi andava ad occupare le istituzioni, posti importantissimi delle istituzioni i presidenti di regioni i sindaci delle città importanti dovevano essere controllabili. E allora tu non puoi mettere una persona di alto livello, che sia controllabile, perché una persona intelligente e creativa, non ubbidisce, e allora hanno messo delle nullità, delle persone sotto zero, delle persone che passavano le loro giornate nelle discoteche ad ubriacarsi, sono diventati presidenti di regione, perché erano controllabili.

Questi hanno fatto degli spot in cui facevano vedere che due giovani andavano a bere un drink e dopo 3 minuti erano in terapia intensiva, intubati. Questo è stato visto all'estero e c’è stato un effetto distruttivo, in Italia non viene più nessuno le spiagge sono deserte i locali notturni, quei pochi aperti, sono deserti, l’Italia è un deserto e nello stesso tempo è un Far West, perché ci sono dei sindaci disturbati mentali che si permettono qualsiasi cosa. Noi dobbiamo illuminare tutto. Dobbiamo illuminare questa notte, una notte che sembra non finire. Fiat Lux, sia luce. Noi riuniremo entro breve tempo, lo ribadisco i dirigenti regionali provinciali per dare il via alla nostra azione.

Noi abbiamo agito molto abbiamo agito molto in questo periodo perché gli abbiamo smascherati, abbiamo agito colpo su colpo, ogni cosa che facevano, noi gliela smentivamo, siamo arrivati ai 151.000 in terapia intensiva, non era vero niente, se l'erano inventata di sana pianta, solo per questo, solo per questo, gli italiani dovrebbero voltare le spalle a questi maledetti, ma non lo sanno neanche, non si informano, neanche lo sanno, che hanno promesso per l’otto giugno 151.000 in terapia intensiva, e invece erano 227, neanche lo sanno. Non sanno che i 34.000 deceduti non sono stati certificati, né confermati, né vidimati, né, nessun termine che si inventano può mettere in evidenza che siano state dichiarate le cause di morte, non sono state dichiarate le cause di morte.

Perché non dite 34.000 deceduti per coronavirus.

Avete comprato 400 milioni di dosi di finto vaccino, e non sapete quei 34.000 di quale patologia sono deceduti. Questo, basterebbe questo per un popolo per dire, io di questi non ne voglio sapere più, basta vadano via assolutamente il prima possibile andiamo alle elezioni subito a settembre. Altro che 3 anni basterebbe questo, ma questo popolo non vuole capire, vuole morire, vuole morire per capire. Se non muore, non vuole capire, questa è la realtà, ma quando arrivi vicino alla morte, non torni più indietro. Ora è l’ultimo appello, ora è l’ultimo treno della notte che potete prendere, non ce ne saranno più. Non ce ne saranno più. E allora, avanti, io vado avanti perché, sono convinto che l’Italia non possa morire in questo modo. Sono convinto che è scritto che l’Italia non morirà così. (13 giugno 2020)


Commenti

Post popolari in questo blog

Una scelta irreversibile

Sulle cause dei 33774 decessi in Italia a giugno 2020

La notte del Generale