La necessità di un nuovo partito



Noi dobbiamo Riconquistare la libertà, la libertà che ora è in secondo piano, mentre la libertà deve essere il primo valore, un valore incommensurabile, deve essere insito in noi e non gestito da altri, come si è fatto credere in questi ultimi tempi. Noi abbiamo Motore Italia, un grande soggetto politico, vi invito ad iscrivervi a Motore Italia. Attenzione, l’iscrizione è gratuita, non c'è necessità di operare a nessun obbligo, è solo un apporto in senso positivo è solo il fatto di essere con noi. Voi iscrivendovi a Motore Italia, scegliete. È una scelta di campo siete con noi con le nostre idee, questo vuol dire. Molti chiedono: “Ma dovete rispondere, quando...” Guardate se l'iscrizione non torna indietro vuol dire che è arrivata. Io vi ringrazio tutti per iscrivervi a Motore Italia. Purtroppo noi non siamo un partito con i segretari, le segretarie che possono continuamente rispondere. Io vi ringrazio, se non torna indietro l'iscrizione, vuol dire che è arrivata a destinazione. Poi cercheremo con calma di potervi rispondere, però il nostro compito è enorme, stiamo costituendo un partito da niente. Noi questo partito non l'abbiamo ereditato come lo hanno ereditato gli altri, ma l'abbiamo dovuto costruire da zero, perché c'è stata una chiamata, una chiamata: i nostri avi. I nostri avi, ci hanno chiamato, ci hanno detto non potete permettere che l'Italia scenda nel baratro, scenda agli inferi a piccoli passi, come sta succedendo.

È necessario nuovo soggetto politico, che si differenzi da quel Partito Unico dominante. Perché un partito unico? Basta vedere, non lo dico io. Guardate quello che è successo in questi ultimi mesi e in queste ultime settimane. Guardate l'atteggiamento, la risposta del Governo centrale di sinistra. Guardate l'atteggiamento delle Regioni governate dal centro-destra c'è per voi una differenza nella risposta, c'è per voi una minima differenza? Addirittura le Regioni di centro-destra governate dalla Lega o da Forza Italia, Fratelli d'Italia, hanno reagito con misure ancora più costrittive, quindi non c'è differenza, sono tutti uguali, tutti sulla stessa barca, tutti stanno realizzando un partito unico e allora ci sono quegli italiani che la pensano in modo diverso, non la pensano come loro, pensano che la reazione debba essere diversa. Ci sono quegli italiani che si pongono delle domande importantissime, ci sono quelli italiani che vogliono Riconquistare la Libertà. Ci sono quelli italiani che vogliono mettere in discussione qualsiasi persona, qualsiasi evento, qualsiasi accadimento, vogliono mettere tutto in discussione, perché questo è il sale della democrazia, questa è la Libertà. E allora, a questi noi dobbiamo dare un contenitore, dobbiamo dare la possibilità di essere rappresentati. Questi li rappresentiamo noi e sono sempre di più. Si stanno svegliando, sono sempre di più.

 Motore Italia, l'unica grande alternativa, l'unico partito di opposizione. Riflettete su quello che ho detto sull'atteggiamento del Governo e di quelli che sono all’opposizione nel governo Nazionale, ma sono al dominio nelle Regioni. Guardate come hanno reagito, quindi non cambia niente. Non cambia niente. Addirittura nelle Marche, la situazione potrebbe peggiorare, quindi date fiducia a Motore Italia, noi non vi deluderemo, perché noi manterremo le nostre promesse.

La promessa dell’Agenzia delle Uscite. Il recupero di 200 miliardi di euro che vengono sprecati. Paghiamo 860 miliardi di tasse e non sappiamo dove vanno a finire. Ma io dico a tutti, se vuoi avete una vettura, andate dal meccanico e il meccanico vi presenta un conto di 5000 euro, voi pagate così. Voi non chiedete al meccanico 5000 euro, mi fai vedere cosa hai fatto, quanto ci hai lavorato i pezzi che hai cambiato, mi fai vedere i ricambi usurati. Mi fai vedere tutto. Nessuno paga un meccanico o fornitore senza sapere quello che ha fatto e noi invece no, noi ci fidiamo di questi. 860 miliardi ogni anno, senza sapere come vengono spesi. Allora una volta c’è stato un maestrino, “Ma tu non sai niente”. Attenzione prima di dire questo, perché io vengo da molto, molto lontano e a differenza di quelli che esercitano ruoli di ministri senza avere neanche la quinta elementare o massimo una laurea scienze politiche, io ho una mentalità ingegneristica, che mi consente di misurarmi in qualsiasi settore. Allora vi dico a quello che ha detto: “Non sai perché c'è il bilancio dello Stato e li puoi trovare…”

Il Bilancio Dello Stato, sapete com’è? Andatelo a vedere, ci sono i riparti, Sanità: 250 miliardi, ad esempio. Istruzione: 100 miliardi. Pensioni 150 miliardi e così via. Sono dei numeri che semplifico in questo momento, tanto per dirvi che è a settori. Non ci sono i destinatari finali. Noi vogliamo i destinatari finali. Noi vogliamo sapere nella Sanità. Bene, tu hai comprato le siringhe in Lombardia, fammi vedere la Fattura. Fammi vedere a chi è intestata la fattura elettronica, poi tu hai comprato le siringhe in Campania, mi fai vedere la fattura, vediamo a che prezzo le hai comprate. Tu hai attrezzato una sala operatoria, mi fai vedere le attrezzature, mi fai vedere se corrispondono al prezzo di mercato o le hai pagate 10 volte di più, per poi lucrarci, per poi dividerti la differenza.

 Questo è. Le Fatture e i destinatari finali, signori maestri, a noi non interessa sapere che sono stati spesi 100- 200 o 300 miliardi nella Sanità 100-200 miliardi nell'Istruzione, noi vogliamo vedere. I banchi, i banchi con le ruote, vediamo qual è il prezzo di mercato a che prezzo sono stati comprati, questo. Questa è l'Agenzia delle Uscite.

A un certo punto loro vogliono sapere quello che noi facciamo con i nostri soldi. Movimento 5 Stelle in questo momento ha messo la norma per cui anche un usciere del Comune, clicca, entra e va a vedere il mio conto. Allora quel maestrino, dirà: “Allora, se tu non hai niente da nascondere…”

 No, se io non ho niente da nascondere, e io non ho niente da nascondere, non voglio la gente che stia a casa mia. Il mio Conto Corrente, è casa mia. È come avere l’usciere del Comune che mi sta dentro casa dalla mattina alla sera, che mi segue quando vado in bagno, quando vado in camera da letto con la mia compagna, che guarda tutto quello che faccio, questo è l’ingresso nei conti correnti. Io naturalmente, tutto quello che faccio in casa, è tutto lecito, però non mi va di avere uno che mi sta a guardare quello che faccio, perché questo non è uno stato sovietico, è chiaro? Lo vogliono ricondurre a questo.

E allora avanti con Motore Italia, è l'unica possibilità, l'unica alternativa noi ripristineremo il segreto bancario, perché ogni cittadino ha diritto alla sua vita privata. Anzi è lo Stato che deve mostrare tutto quello che fa. Avanti Motore Italia, avanti sempre! (19 settembre 2020)






Commenti

Post popolari in questo blog

Una scelta irreversibile

Sulle cause dei 33774 decessi in Italia a giugno 2020

La notte del Generale