Siamo il 30%


 

Cari amici, è giunta l’ora di finirla, siamo stanchi di questa gentaglia. Basta soprusi, basta nefandezze, stanno pensando di estendere a tutta Italia l’obbligo di indossare anche all’aperto le mascherine. Basta con queste mascherine! Noi abbiamo un governo che è delegittimato. Consideriamo che Movimento 5 Stelle, il maggior azionista, aveva il 33% nel 2018. Oggi abbiamo visto che alle Regionali, ha preso il 7%, quindi è delegittimato a governare e continuano a livello dittatoriale: mascherine anche all’aperto! Stanno preparando l'ultimo affondo all’Italia, stanno preparando l'ultimo colpo per distruggere il nostro paese!

Allora la gente: “Ma no, la mascherina cosa ti costa, ti salva!  Non è vero niente. Vi ricordate Borrelli, capo della Protezione Civile, eravamo i primi di aprile, morivano tutti, era una cosa terribile, ecco la peste nera come si farà, l'olocausto, è terribile!  Che poi si è visto che era una esagerazione. Comunque in quel periodo loro hanno detto tramite Borelli: “La mascherina non serve. Io sono qui, sono distanziato”, c'erano due eminenti scienziati, vicino a Borrelli, a un metro e mezzo, “non serve, lasciamola ai medici.” Borrelli. Poi Ricciardi in marzo cosa diceva, che praticamente la mascherina è inutile, è una paranoia, non serve a niente, perché praticamente “passa tutto dalla garza, quindi lasciamola ai medici. Lasciamo il vecchio ruolo della mascherina che serve al medico quando opera che delle sue goccioline di saliva vadano sulla persona che sta operando - diceva - lasciamo questo ruolo, non ha altri ruoli!” Diceva Ricciardi.

Ora, ci salva la vita! Ma perché? Perché a marzo e aprile, non c’erano quelli che producevano le mascherine a 29 milioni al giorno, non c'era quel produttore di automobili che non sa fare le auto e che ha dovuto convertire la produzione in mascherina. Non c'erano le mogli e le cognate le sorelle dei ministri che producevano le mascherine quindi non era necessario quindi non serviva a niente.  Ora serve, ora è indispensabile. Ora all'aperto. Loro stanno preparando il giorno dei morti viventi, il giorno in cui vogliono introdurre l’obbligo delle mascherine all’aperto in tutta Italia, glielo dobbiamo impedire.

Questa emergenza, hanno approfittato del Codice della Protezione, per mettere il paese in emergenza, per far legittimare dei dpcm che sono contro la Costituzione, che non sono legittimati in nessun modo. Non possiamo tollerare questa gentaglia che è al potere in questo momento!

Cosa sta facendo questa gentaglia, per poter dire: “Guardate, adesso ci vogliono le mascherine, non si può fare a meno perché sta aumentando la curva dei contagi”. Stanno triplicando, quadruplicando, decuplicando i tamponi.

Il 25 aprile 2020, abbiamo visto, cosa c’era: 33.000 tamponi, c’erano 2400 positivi, oggi, a fronte di 2500 positivi ci sono 120.000 tamponi!

Se fossero 30.000, i positivi sarebbero 800, questa è la realtà! Ci stanno prendendo in giro alla grande, stanno prendendo in giro un intero paese!

Io mi appello agli Italiani intelligenti, non potete tollerare l'obbligo di mascherina anche all’aperto! Allora vuol dire che questo popolo, è un popolo da buttare nella spazzatura! Se noi tolleriamo l’obbligo di mascherina all’aperto, il popolo è da buttare, come è da buttare questo paese. Non possiamo tollerarlo! Dobbiamo ribellarci! Non lo tolleriamo!

Noi siamo Motore Italia, noi aspiriamo al 30%, quel 30% di italiani intelligenti. Attenzione! Meloni, Salvini, Berlusconi sono con loro, non li hanno mai contestati aspramente! Potevano evitare tutto questo, potevano evitare un paese che sta scivolando nel baratro che sta fallendo! Avete sentito 90.000 attività chiuse, 20.000 mai nate e ora, con questa emergenza prorogata, ce ne saranno altre 200.000 mai nate, perché nessuno fa niente con l’emergenza, col fatto che quelli chiudono, aprono, fanno tutto quello che vogliono, che c’è la Dittatura! Voi, con la Dittatura, aprireste un’impresa? NO. Le Concessionarie, stanno chiudendo tutte, l’auto non verrà più utilizzata. 

Movimento 5 Stelle, ci sta imponendo il monopattino elettrico, ci sta imponendo la bicicletta contro mano, ci sta portando indietro di cento anni. Non possiamo tollerare questo. Non possiamo vedere che il nostro paese tramonti in questo modo barbaro, e allora, il segno del tramonto è l’obbligo di mascherina anche all’aperto, su tutto il territorio nazionale. Non glielo permettiamo! Mobilitiamoci! Rifiutiamoci, sfiliamo tutti senza mascherina, non potranno multare tutta Italia! Avanti Motore Italia! 

(02 ottobre 2020)




Commenti

Post popolari in questo blog

Una scelta irreversibile

Sulle cause dei 33774 decessi in Italia a giugno 2020

La notte del Generale