La notte più buia

 


Questo è il momento più drammatico della nostra storia, dall'ultima Guerra Mondiale. Forse non tutti riescono a percepire la gravità di questo momento. Vengono violati i diritti umani. In questo paese vediamo che non c'è più la Legge. Noi sappiamo che l’Italia ha una Costituzione per la quale l’emergenza può essere proclamata solo ed esclusivamente in stato di guerra. Ci può essere l’emergenza solo per la guerra. Voglio essere chiaro. Nessuno mi può smentire, è la Costituzione. Attenzione, guerra vuol dire: “No, c’è il virus, siamo in guerra con i contagiati, è uno stato...” Queste immagini terroristiche. No guerra, vuol dire essere invasi, i carrarmati di un altro paese che varcano i nostri confini e ci invadono, questa è la guerra. E allora ci può essere l'emergenza per cui il Governo esautora il Parlamento, è chiaro?

Non c’è altro, c’è solo questo. Per quanto riguarda invece l’emergenza che viene continuamente prorogata, quella è una farsa, è il teatro dei burattini, perché loro sono andati a prendere il Codice della Protezione Civile, quello del 2018. Caso strano, è stato realizzato del 2018. Il Codice della Protezione Civile, prevede che in caso di emergenza, di calamità naturali, inondazioni, terremoti, calamità, il capo della Protezione Civile, possa emettere dei provvedimenti che assumono la dignità, il ruolo di Legge, è chiaro questo? Quindi, in caso di emergenza, calamità, inondazioni, il Capo della Protezione Civile, mette in atto delle decisioni, prende dei provvedimenti che diventano delle Leggi. Però c’è una clausola: queste Leggi, non devono andare contro la Costituzione, contro il dettato costituzionale. Non è che il capo della Protezione Civile, può fare tutto quello che vuole, può mettere in atto un provvedimento che è contro la Costituzione e dire: questa è come fosse una legge. Allora lì si innesta, il dpcm. Cosa ha fatto Conte. “Bene, io sono come fossi il capo della protezione civile, e metto in atto dei provvedimenti, prendo delle decisioni, che sono i dpcm.” I dpcm sono quelle decisioni che assumono il ruolo di Legge, in base al Codice della Protezione Civile. 

Pensate cosa sono andati a cercare per violare la Costituzione, un Codice della Protezione Civile che era stato fatto, se c’è una calamita, c'è un'emergenza, allora il capo della protezione civile dice: “Bene io esproprio questo albergo, perché devo mettere dei terremotati.” Allora quello diventava quel provvedimento come fosse legge, questo, era stato fatto per questo. Loro cosa ci hanno innestato, i dpcm. I dpcm, sono i loro provvedimenti che assumono la valenza, la dignità di Legge. Ma i dpcm, non sono dei decreti di requisizione del presidente, del capo della Protezione Civile, ma sono degli atti estremamente aggressivi nei confronti della popolazione, che vanno a violare, senza che ci sia una proporzionalità i Diritti Umani, vanno a violare il diritto inviolabile della Libertà. 

Cioè, tu vai a prendere il Codice della Protezione Civile, che è stato fatto per un'altra cosa, tu dici: “Bene io approfitto di quello, dico, prendo un provvedimento in emergenza, emergenza sanitaria, che non è l'emergenza della calamita dell’inondazione o del terremoto, e quindi quello è legge.”

Ma lì, si innesta qualcosa di aggressivo che viola i Diritti Umani, qualcosa che blocca un paese, blocca l'Italia, blocca tutto. Noi dobbiamo poter discutere su questo. Noi non possiamo assolutamente subire una cosa del genere. Io non capisco cosa abbia fatto l’opposizione fino adesso, che non ha messo in discussione il dpcm! È un atto monocratico, è un atto amministrativo di una sola persona. Attenzione! Non può essere vagliato né dalla Corte Costituzionale, né dal Presidente della Repubblica, è inattaccabile, e dentro tu ci metti dei contenuti esplosivi come quello di dire: “Io ti tolgo la libertà. Tu non sei più libero di uscire da casa. Tu non puoi girare in macchina. Tu non puoi uscire dal Comune. Tu devi portare la giustificazione. Tu non puoi fare il giro di casa. Tu devi utilizzare la mascherina anche all’aperto, di giorno, di notte, anche se sei solo, anche se non c’è nessuno! Io ci metto dentro cose di questo tipo che non possono essere vagliate né dalla Corte Costituzionale, né dal Presidente della Repubblica.” Ci siamo su questo?

E allora, i Diritti Umani vengono completamente violati. Ma perché non prende il Decreto Legge. C’è l’emergenza, il Decreto Legge è fatto per quello, proprio perché è la Decretazione di urgenza. C’è un’emergenza, io adotto un Decreto legge! Ma NO, perché quello è controllabile sia dalla Corte Costituzionale, sia dal Presidente della Repubblica, il dpcm NO!

No, è qualcosa che ti passa lì, un ibrido che non puoi vagliare, né controllare, ma non è l’ordinanza del capo della Protezione Civile che dice: “Bene allora io da domani requisisco questo, da domani compro le tende, da domani…” E assume la decisione, il rango di Legge. Non è quello, è qualcosa che va alla radice, più profonda che ti va a togliere la libertà! Allora, noi per qualcosa di estremamente marginale, accessorio come il dpcm… Io vi faccio una domanda: avete mai sentito parlare prima di adesso il dpcm? Mai! Avete sentito? Mai, non c’era.

Hanno trovato una scusa. Bene, allora ci volete togliere la libertà, volete dire che c’è un virus terribile, una peste nera che uccide, che quando noi usciamo di casa, se non ci bardiamo con la mascherina, ci viene un’onda anomala, malvagia davanti, e ci ammazza immediatamente! Volete che ci sia questo? Volete dire questo? 

Bene, allora cambiate la Costituzione a maggioranza assoluta, Parlamento e Senato, cambiate la Costituzione, allora fate le leggi! Non potete, quando uno parla di “provvedimento dell'autorità” provvedimento. Qui molto spesso vengono bannati i video perché si parla di provvedimento dell'autorità, ma bisogna vedere se il provvedimento è legittimo.

Certo se l’Autorità ci chiude, o ci dice: “Mettetevi la mascherina su tutto il territorio nazionale in base ad un cambio della Costituzione” che non so come possa essere realizzato. E allora, non è che si può fare una Legge, neanche una Legge, perché una Legge sarebbe anticostituzionale. Dovrebbero fare una Costituzione in cui si dice:“Tutti i provvedimenti anti covid possono essere compresi, possono essere realizzati, la Costituzione da carta bianca.” È un intrigo, non possono fare questo, non possono fare niente. Questa è la realtà, per questo adottano il dpcm! Perché, anche cambiando la Costituzione, cosa cambiano, cosa ci scrivono nella Costituzione: “Che in caso di emergenza, in caso di Peste, ci possono chiudere dentro casa?” Questo ci vanno a scrivere? Però dopo dovete dimostrarlo. Siamo giunti veramente alla fine di questa storia, dobbiamo farla finita. Non è possibile. Questi vogliono continuare per altri sei mesi, sette mesi, un anno… In questa maniera l’Italia cede, cederà.

Dato che L'opposizione non ha fatto niente per fermarli, noi dobbiamo crearla. L'opposizione vera. Noi siamo qui. Avete sentito quello che ho detto, sono delle critiche legittime che noi come cittadini “non possiamo”, dobbiamo fare. Però non vogliono, ci chiudono la bocca. Ci chiudono il canale perché non vogliono che facciamo queste critiche e poi, quando parlo di Partito, quello è il pericolo, perché un Partito, porta alla realizzazione di una grande opposizione. Fino adesso non c’è stata nessuna opposizione. Abbiamo visto questi mentecatti dell'opposizione che addirittura sono peggio nelle Regioni rispetto a quelli della maggioranza, e allora noi creiamo la salvezza. Noi vogliamo salvarci. Venite con Motore Italia, il nuovo grande partito, il nuovo soggetto politico. Non dite: “E’ tutto inutile!”

C’è un 30% del paese che ha votato No al referendum, c’è un 30% intelligente e anche di più. Venite con noi. Noi saremo la Maggioranza Relativa. Guardate Movimento 5 Stelle con la Maggioranza Relativa, è andato a governare.  Dateci la possibilità di essere la Maggioranza Relativa. Leggete la storia del nostro paese, leggete cosa hanno fatto i partiti di Maggioranza Relativa. Vi chiediamo questo per la vostra Libertà per la vostra vita. Questi hanno intenzione di continuare così, dovete vivere così, finché non arriva il vaccino, poi arriva il vaccino, poi servirà questo… Non possiamo. Questa non è assolutamente vita, quindi torniamo alla vita, torniamo con Motore Italia e riconquistiamo la libertà!

(06 ottobre 2020)

 

   


Commenti

Post popolari in questo blog

Una scelta irreversibile

Sulle cause dei 33774 decessi in Italia a giugno 2020

La notte del Generale