Il sonno della ragione


 

Solo in caso di guerra vera, si può decretare l'emergenza di un paese. Questa emergenza che c'è attualmente è abusiva come è abusivo questo Governo, è abusivo il Presidente del Consiglio che non è stato eletto, che non ha preso nessuno voto. Il Governo è abusivo, perché? Perché Movimento 5 Stelle aveva il 33% nel 2018, oggi, ha il 7%. Non ci può essere un Governo, in un momento come questo, in cui ci costringono ad andare fuori all’aperto con le mascherine!  Ma voi pensate l’enormità del fatto che io sono da solo, all’aperto, non c’è nessuno nel raggio di chilometri, e loro dicono: “No, devi indossare la mascherina lo stesso” nonostante i maggiori virologi, l’ultimo, Silvestri, che insegna negli Stati uniti, ha detto: “La mascherina all’aperto è un’idiozia! Serve ai governi per terrorizzare i sudditi.” 

Io non voglio dire i sudditi, voglio dire le bestie, perché noi siamo trattati da bestia. E allora, continuano… L’emergenza, che c’è in questo momento, perché noi siamo l’unico paese in emergenza, è sempre un’emergenza abusiva, perché è  l’emergenza della Protezione Civile che si mette in atto in stati di calamità. Allora, cosa dice questa emergenza della Protezione Civile che naturalmente è stata stilata nel 2018, è stato preparato tutto prima, che praticamente il capo della Protezione Civile, può assumere provvedimenti che hanno la valenza di Leggi, però, queste leggi, specifica, devono essere in linea con la Costituzione. E allora qui, dato che fanno come vogliono, non è il Presidente della Protezione Civile, non è il capo della Protezione Civile che mette in atto questi provvedimenti, ma è Conte con il dpcm. Il dpcm, non è controllabile da nessuno, neanche dalla Corte Costituzionale, e lui, col discorso della Protezione Civile, dice il dpcm assume il rango di Legge. No, perché il dpcm, deve osservare la Costituzione, non puoi fare quello che ti pare. Non puoi dire: “Mascherine anche all'aperto” quando non c'è una valida motivazione. Ma ci rendiamo conto che non c'è il supporto della Comunità Scientifica? Quando loro dicono mascherine anche all’aperto, tutto il giorno, è un abuso, lo affermano tutti. Ma noi abbiamo visto lo stesso Lo Palco, a che livello di rigidità è, per quanto riguarda i provvedimenti anti covid, 

ha detto che la mascherina all’aperto, a meno che non ci sia un assembramento, non ci siano in una piazza tantissime persone, non ci sia un assembramento, la mascherina all’esterno, non serve, lo dicono tutti, allora questo Governo, non può in nessun caso mettere in atto dei soprusi, perché la mascherina anche all’aperto, è un vero e proprio sopruso. È anche contro l’OMS, perché l’OMS dice che la mascherina va utilizzata in luoghi chiusi, quando non è possibile mantenere la distanza. Io sto affermando quello che afferma l’OMS. Tutti sconsigliano la mascherina all’aperto, perché la mascherina, è qualcosa che ci crea problemi. Non è qualcosa così, ma si mettiti la mascherina, come mettiti un cappello! No, ci crea problemi respiratori. Alcuni non la sopportano, allora bisogna indossarla l’indispensabile, poi, come la penso io sulla mascherina, è un’altra cosa.

Io dico, in questo momento noi arriviamo all'estremo, non ci può essere un dpcm che è incostituzionale in cui questa gente fa i comodi suoi, in cui ci dice, la mascherina all'aperto su tutto il territorio nazionale, quando la comunità scientifica, l’OMS sono in disaccordo, e affermano che la mascherina all’aperto non serve, ma ce la vogliono imporre, perché questo è un governo abusivo, perché questa è una Dittatura.

Vogliono portare il paese alla rovina, questa è la realtà, la chiusura dei locali alle 22, alle 23, fa in modo che la gente non vada più nei ristoranti, che non esca più. Il fatto della mascherina, toglie la voglia di vivere la mascherina. Stamattina c'era un articolo, perché le fanno, veramente ne fanno di tutte. Allora c’era uno che aveva scaricato l’app,  scaricare l’app è da persone nobili, è la nobiltà oggi! Prima si otteneva, perché era stato in guerra, era stato alle Crociate, oggi, uno è nobile se scarica l’app! Ma noi avremo i  Conte App, Marchese app. Il Conte app, cioè la nobiltà che uno ha scaricato l’app, perché è un responsabile, e poi quello racconta tutta la trafila, si accende di rosso, sì, sei positivo, devi chiamare il mediconzolo di famiglia, che dice: “Ha, ho avuto i morti, vai subito a fare il tampone!” Ti mette su un affare che te lo fa arrivare fino al cervello. Questo è l’app! E allora quello dice: “Io mi sono trovato tanto bene, l’app, evviva l’app. Da allora, sono diventato l’ambasciatore, dice questo.”  È vero, non è una barzelletta. Sono ambasciatore dell’app. Che vuol dire ambasciatore dell’app? Vuol dire che io vado girando da tutte le parti, fermo la gente per la strada, e dico: “Tu scarica l’app, io mi sono trovato tanto bene. Tu, se scarichi l’app, sei un nobile, un cittadino responsabile, vuoi bene alla comunità!” Questo è l’ambasciatore dell’app.

Allora noi facciamo gli ambasciatori, noi dato che dobbiamo controbattere a questa gentaglia con le loro armi, noi diciamo, bene, allora la mascherina all'aperto è inutile, anzi, è dannosa. È dannosa. Lo hanno detto tutti! Allora, Silvestri: “E’ un’idiozia” Allora, l'icona è Silvestri, “la mascherina all’aperto è un’idiozia, serve ai governi per sottomettere la popolazione.” Ci vogliono sottomettere con la mascherina all’aperto, allora noi dobbiamo essere gli ambasciatori. Dobbiamo creare gli ambasciatori come fanno con le app, della contrarietà assoluta ad indossare in maniera obbligatoria, la mascherina all’aperto.

Assolutamente no, perché fa male alla salute, non ci fa respirare non lo possiamo fare perché non serve a niente. Cosa ha detto Bassetti, quello che dico io. Io sto parlando, se i droplet, le goccioline di saliva. Ma voi pensate che queste goccioline di saliva, fanno una parabola, vanno lì per terra, si asciugano, oppure, queste goccioline di saliva, io parlo, e queste cominciano a fare un giro, vanno a dare un’occhiata alla macchina, ma questa che macchina è, quest’altra, si guardano la Giulia, si guardano la Giulietta, poi dicono, andiamo fuori. Prendono, e vanno fuori per la rampa, dice adesso andiamo a farci una passeggiata per il Viale e vediamo chi incontriamo. Fanno questo, loro ci hanno dato da intendere che è nell’aria, non è nell’aria, perché non è la nube radioattiva di Cernobyl, sono delle goccioline, se io fossi positivo, per attaccarla a qualcun altro, dovrebbe essere a questa distanza e dovremmo stare a parlare l’uno con l’altro per almeno venti minuti. Quindi pensate! Ma questo lo dicono i medici! Lo dico io che sono ingegnere. Attenzione, non mi venite a dire: “Sei un virologo?” Io sono un ingegnere e ho più titolo a parlare, sia di Conte, sia del Ministro della Sanità che sono rispettivamente un laureato in Giurisprudenza, e un laureato in Scienze politiche.

E allora, vi dico, e lo hanno detto tutti: io ho qui un positivo, per diventare positivo, che poi non è detto che ci diventi, dipende anche dalle Difese Immunitarie. Comunque, almeno, per avere la possibilità di essere contagiato, devo stare qui, questo sta a questa distanza, a meno di un metro, parliamo, discutiamo...Pensate invece andare a passeggio per il Viale da soli, non c’è nessuno, oppure incontro una persona che passa dall’altra parte della strada a dieci metri. Allora, è razionale dire che io posso essere contagiato in questo modo?

Qui si tratta di ragionare, non si tratta di essere covidioti, e allora, perché lo vogliono fare, perché ci vogliono sottomettere, perché loro devono sapere quelli che credono a questa c****** e quelli che sono intelligenti. Aprono la finestra la mattina: “Vediamo, tutti con la mascherina, ci sono cascati tutti, ubbidiscono tutti, abbiamo sottomesso un popolo.” Non ci facciamo sottomettere. Diventiamo noi gli ambasciatori, quelli che convincono la gente al fatto che la mascherina anche all’aperto, è un’idiozia, come dice Silvestri. Venite con noi, con Motore Italia,

Attenzione Non andate con la Meloni, quelli che hanno detto nelle Marche: “A me, mi piace la Meloni, io voto per la Meloni” Hanno avuto come regalo Acquaroli, prima c'era Ceriscioli, ultra sinistra, mascherine mai. Ora, Acquaroli, mascherine anche all'aperto. Se vuoi siete intelligenti non votate mai più né Meloni, né Salvini, né Berlusconi, perché la cultura, non c'è, sono a livello più basso mai raggiunto dalla politica. Votate per noi, date a noi la vostra preferenza, venite con noi, iscrivetevi. Motore Italia, l’unica grande opposizione!

(05 ottobre 2020)


Commenti

Post popolari in questo blog

Una scelta irreversibile

Sulle cause dei 33774 decessi in Italia a giugno 2020

La notte del Generale